CROSTATA VEGANA AI FRUTTI DI BOSCO

E' sempre un piacere fare la frolla. E' uno degli impasti che mi piace di più perchè innanzitutto è versatile, poi è friabile, mi rincuora, che sia un biscotto o un pezzo di crostata, posso dosare lo zucchero o sostituirlo senza troppo complicare la riuscita .... l'unica che mi può far desistere dal prepararla è che poi non smetto di sgranocchiare e lì non è più cosa...come dicono gli amici napoletani.
Intanto questo tipo di frolla è senza uova e senza olio. E' la ricetta che adoperava un pasticcere con cui ho  lavorato in hotel tanti anni fa, in questo caso ho sostituito il burro con l'olio, semplicemente perchè io amo mangiare il burro crudo sul pane con la marmellata...amarcord...o sui crostini con le alicette ecc., lo metto solo in alcuni dolci dove so che si deve sentire il suo profumo...dove so che mi deve entrare nelle narici...dove se non ci metti il burro quel dolce non sa di niente.

INGREDIENTI

500 gr di farina 0
200 gr di zucchero
  70 gr di acqua
200 gr di burro
pizzico di sale
buccia di limone grattugiata o aroma di vaniglia (sono facoltativi a seconda dei gusti... io li metto)
RIPIENO
500 gr di frutti di bosco (anche surgelati)
100 gr di zucchero
  30 gr di amido di mais

PREPARAZIONE

Impastare zucchero e burro, aggiungere un po' alla volta l'acqua, gli aromi e la farina. Una volta aggiunta la farina cercare di lavorare velocemente per non scaldare la pasta. Farla riposare una decina di minuti e poi tirarla, appoggiarla su una teglia unta o su carta da forno e rimettere in frigo.
Preparare il ripieno mettendo i frutti di bosco in una pentola con lo zucchero e l'amido. Portare a bollore fino a che lo sciroppo che si è formato tira e diventa gelatinoso. Riprendere la crostata riempirla con questo composto, decorare a piacere con i cuoricini o con le strisce o con i fiorellini ecc. ed infornare a 200° avendo cura di abbassare la temperatura a 180°. Con una ventina di minuti dovrebbe essere pronta...ma sapete bene che ogni forno ha le sue temperature e la grandezza del dolce ha la sua importanza, quindi è sempre bene controllare il dolce. Buon lavoro e alla prossima ricetta.

P.S. Le mie foto non sono proprio eccezionali semplicemente perchè le faccio con il cellulare, ahimè non ho         un set...ma le ricette sono buone ....;)

Commenti

Post più popolari