venerdì 13 gennaio 2012

TORTA PISTOCCHIA

 E finalmente ci risiamo...è una vita che non riesco a postare qualcosa..avevo fatto tanti bei progetti,  parecchie foto, ma ho dovuto soprassedere ai troppi impegni che non mi hanno permesso di stare tranquilla  a raccontare di me. Ho notato con mia grande sorpresa e con molto piacere che sono passate tante persone a trovarmi. Ringrazio di cuore chi ha dato anche solo uno sguardo al mio blog. E' bello constatare che non mi lasciate sola.
Oggi voglio parlare di un dolce molto gustoso che, manco a dirlo si fa con la cioccolata, ma con quella che rimane della feste. A casa mia non è che ne posso trovare molta ma siccome le quantità che occorrono sono minime, qualcosa si può sempre rimediare. L'ho chiamata così perchè ci sono dei periodi che parlando dico cose differenti da quelle che penso...non so se capita solo a me..penso di no. In questo specifico caso invece di dire pistacchio ho detto pistocchio...!
Ci vogliono:
4 uova
100gr di zucchero di canna
100gr di burro
30gr  di olio
una bacca di vaniglia
25gr  di farina
25 gr di amido di mais
un pizzico di sale
250gr di cioccolato fondente a pezzetti
50gr circa di cioccolato al latte tritato
100gr di cioccolato bianco tritato
80gr di pistacchi
Innanzitutto accendiamo il forno impostandolo sui 170° ventilato




Procediamo mettendo nel microonde una ciotola con il cioccolato fondente, il burro e i semini della vaniglia. In un'altra ciotola invece montiamo i tuorli dell'uovo con lo zucchero, aggiungiamo sempre mescolando le due farine e, pian pianino  il cioccolato fuso. Montiamo a neve gli albumi e molto delicatamente, con un movimento dal basso verso l'alto, li incorporiamo al resto dell'impasto. Tritiamo un po' di pistacchi grossolanamente e facciamoli cadere nella ciotola insieme ai vari cioccolati tritati anch'essi. Mescoliamo con cura. Imburriamo una tortiera di circa 26 cm., versiamo l'impasto della torta, distribuiamo su i rimanenti pistacchi e inforniamo  per circa 20'. A me che adoro il cioccolato ed i pistacchi fa impazzire. Mi piacerebbe sapere da qualcuno che la sperimenta se la pensa come me.

Nessun commento: